VIENI A TROVARCI

Via Venezia 49, 31028
Tezze di Vazzola, Treviso
Italia

CONTATTACI

Tel. +39 0438.28035
Fax: +39 0438.681405
Email: info@myrest.it

SEGUICI

ORARIO SHOWROOM

Lun-Ven 9:00 - 18:00
Sab 9:00 - 17:00
Dom su appuntamento

FORGOT YOUR DETAILS?

materassi ortopedici

by / giovedì, 06 aprile 2017 / Published in curiosità, materassi
materassi ortopedici

Che caratteristiche deve avere un materasso ortopedico? Scopriamolo insieme per individuare i migliori materassi ortopedici a molle, in espanso o in memory.

Cosa significa materasso Ortopedico?

Ortopedico” è un aggettivo che significa attinente all’ortopedia. Generalmente, parlando di apparecchi ortopedici, ci si riferisce ad oggetti fabbricati con materiali diversi, di solito su misura, con i quali si correggono le deformazioni del tronco o degli arti. Per estensione si individuano anche “rete ortopedica del letto” e “materasso ortopedico” quali articoli più rigidi del normale, aventi lo scopo di mantenere diritta la schiena.

A chi sono adatti i materassi ortopedici?

Per rispondere a questa  domanda dobbiamo fare un breve ragionamento sui due elementi individuati:  “rigidità” e “mantenere dritta la schiena”.  Rigidità è un concetto facilmente comprensibile e la sua percezione varia in relazione al peso che il materasso dovrà sostenere.  “Mantenere diritta la schiena” è un concetto più  sottile da comprendere, perché la nostra schiena (rachide) ha una forma naturale ad “S” e di profilo non siamo delle colonne. Quindi, a seconda della nostra postura influenzata anche dalla nostra costituzione fisica, avremo la necessità di avvalerci di un materasso singolo o di un materasso matrimoniale diversamente rigido “ortopedico”.

materasso ortopedico molleggioNel pensiero comune degli addetti ai lavori si è andato affermando nel tempo il concetto di “Materasso Ortopedico” semplicemente come materasso “+rigido” dello standard e normalmente associato ai materassi tradizionali a molle biconiche classiche “sitema Bonnell” con cui venivano realizzati materassi che richiedevano l’impiego di un molleggio dalla sezione del filo maggiorata e l’utilizzo di un feltro spessorato con una maggiore densità o grammatura. Il tutto era isolato da uno strato di lana/cotone che ne determinava il lato invernale ed estivo.  Le varianti adottate dai singoli costruttori  per realizzare materassi ortopedici si sono poi sbizzarrite nell’adottare soluzioni più o meno valide e dai costi finali diversi a seconda delle finiture.

Materassi ortopedici, caratteristiche e specificità tra ergonomia e qualità.

Negli ultimi anni sono stati prodotti materiali sempre più innovativi: molle indipendenti o insacchettate, micromolle, lattice,  schiumati, memory foam. Il settore ha continuato ad identificare come “ortopedici”  i materassi “+ rigidi”,  quelli  in grado di sostenere pesi maggiori, ma se osservate bene nelle pubblicità o nei consigli  per gli acquisti, raramente troverete l’indicazione dell’aggettivo “ortopedico”  per descrivere, qualificare, individuare  un materasso di fascia medio alta.

Perché nessun produttore si sognerebbe mai di identificare come ortopedico un materasso di fascia medio alta? Semplicemente perché il concetto di materasso ortopedico è stato per decenni  legato eslusivamente ai materassi realizzati con molle biconiche (classiche Bonnell), generalmente di fascia economica,  piuttosto rigidi, scomodi, non certamente comfortevoli.

materassi ortopediciI materassi singoli o matrimoniali ortopedici venivano realizzati per durare nel tempo. In alcune versioni erano a prova di taglia XXXL e quindi l’aggettivo “ortopedico” non è certo passato come sinonimo di materassi in grado di conformarsi e seguire le forme del nostro corpo assicurando un sostegno equilibrato.  Se la vostra postura a riposo è normalmente prona o supina (sulla schiena o di pancia), un materasso ortopedico, per rigido che sia, limiterà i suoi “danni”, ma se siete abituati a coricarvi sul fianco sarete voi stessi ad avvertire formicoli agli arti superiori, dolori scapolari o peggio dorsali, perché sarà il vostro corpo che dovrà compensare la mancanza di elasticità del vostro materasso.

Oggi, grazie all’avvento di nuovi sistemi di molleggio, nuovi materiali, di una maggiore cultura ed attenzione al mondo del “riposo”, l’offerta di materassi si è ampiamente arricchita.  Sempre più frequenti studi scientifici indipendenti,  condotti a livello universitario su tutto il pianeta, hanno mutato atteggiamento nei confronti dei materassi “ortopedici”.  Se per decenni è stato suggerito il materasso rigido, magari con l’aggiunta della tavola sotto al materasso, oggi tutto il mondo medico ormai concorda nel suggerire un supporto sufficientemente rigido ma in grado di mantenere in assetto rettilineo la nostra schiena, quando ci troviamo coricati sul fianco, e mantenere le nostre curve naturali, quando ci troviamo a dormire supini o proni. Quindi sono in grado di fornire un sostegno differenziato alla zona lombo/sacrale rispetto a quella renale.  Oggi la qualità di un buon materasso va ricercata nella sua ergonomia intesa come capacità di assecondare il nostro profilo, la nostra struttura fisica la nostra corporatura fornendoci allo stesso tempo il giusto sostegno.

Ma come scegliere il giusto materasso ortopedico?

Quindi sono spariti i materassi ortopedici? Certamente no. I materassi ortopedici con molleggio bonnell ci saranno sempre per offrire un prodotto più economico. Oggi quando cerchiamo un materasso ortopedico inteso nella sua accezione più estesa di “+rigido”, possiamo disporre di un’ampia offerta. Possiamo optare per materassi con molleggio “rinforzato” non solo Bonnell, ma anche su: molle indipendenti con sezione diversa a seconda della zona di supporto; nuovi molleggi  super “micro-molle”, se vogliamo rimanere nel mondo delle “molle”. In alternativa possiamo anche disporre di materassi realizzati in resine espanse con polimeri di ultima generazione, particolarmente rigidi ed elastici opportunamente bilanciati in grado di sorreggere anche le taglie più generose.

Ma come scegliere il materasso ortopedico più adatto alle nostre esigenze?  Come per l’acquisto di un nuovo paio di scarpe, anche un materasso ortopedico andrà provato, anche solo per qualche istante. Una breve prova pratica ci fornirà un’indicazione immediata se il suo grado di rigidità sia conforme alle nostre esigenze. Permettetemi un consiglio: diffidate dei materassi eccessivamente leggeri. Un materasso leggero sarà sì più pratico da maneggiare, ma ci fornirà anche un’immediata indicazione della quantità del materiale che lo compone.

Quali sono i migliori materassi ortopedici?

Quando penso ad un materasso ortopedico, la prima immagine che mi viene in mente è il classico materasso a molle Bonnell a forma biconica dove le singole molle sono legate le une alle altre mediante spirali trasversali che assicurano rigidità e stabilità al molleggio del materasso. Questi materassi ortopedici, nella versione “boxata” e fissa (non sfoderabile) sono ancor oggi i più venduti perché rappresentano la soluzione più economica. A questa prima soluzione (base) segue il materasso ortopedico realizzato con medesimo molleggio, ma dotato di rivestimento sfoderabile che aggiunge la possibilità di igienizzare il rivestimento lavandolo comodamente in lavatrice.

materassi ergonomiciSe siete alla ricerca di un materasso rigido e siete disposti ad investire qualche centinaio di euro in più nella vostra salute, potete optare verso la scelta di un materasso “ortopedico”  realizzato con molle indipendenti e/o micromolle. In questo caso il vantaggio apprezzabile sarà determinato dalla maggiore autonomia delle singole molle, non più legate le une alle altre da spirali in metallo, e quindi in grado di fornire una spinta decisa mantenendo una maggiore indipendenza di movimento (fig. 3). Il vantaggio di questi molleggi è che sono realizzati di serie a 3/5 o 7 zone e quindi in grado di fornire una risposta elastica differenziata. Sezione del filo, composizione della lega, processo di tempratura del metallo assicureranno un sostegno adeguato a qualsiasi struttura fisica.

Anche i materassi realizzati in schiuma possono fornire diverse soluzioni “ortopediche”, quando realizzati con resine espanse particolarmente rigide in grado di assicurare sostegno e supporto anche alle corporature più generose.

Materassi ortopedici realizzati con sistema di accoglienza progressiva possono fornire il giusto supporto ortopedico di cui abbiamo bisogno a tutto vantaggio di una qualità di riposo ineguagliabile.

Materassi ortopedici, materassi singoli o matrimoniali?

Se siete alla ricerca di un materasso ortopedico matrimoniale, abbiate cura di condividere la scelta anche con il vostro partner.   Se la vostra costituzione fisica è profondamente diversa da quella del vostro partner, sarà più opportuno optare per due materassi singoli in grado di assicurare ad entrambi il giusto comfort, senza dover necessariamente propendere per una soluzione ibrida condivisa per necessità, ma che non accontenta nessuno dei due, dopo tutto si tratta del vostro riposo… scusate se è poco.

 

 

TOP